Ableton Live permette un approccio duale in fase di composizione. Infatti la sua peculiarità è la doppia vista:

Vista Clip;

Vista Arrangiamento.

 

 

Nella Vista arrangiamento, selezionabile dal riquadro in alto a destra, la GUI di Ableton si presenta come una normale DAW, nella quale gli strumenti sono inseriti in verticale, ed in orizzontale troviamo la timeline. Ci soffermeremo poi sull’utilizzo della sezione arrangiamento alla fine dell’articolo.

 

 

Ora voglio parlarvi invece della vista clips, vera rivoluzione di Ableton Live. Essa si presenta come un mixer, i cui canali presentano anche una sezione dedicata all’arrangiamento. Infatti, nella parte superiore di ogni canale, vi sono degli spazi nei quali possiamo creare le clips, nelle quali è possibile inserire sia files audio, nei canali audio, sia files MIDI, nei canali instruments. Le clip possono essere riprodotte da Live (lanciate) a tempo con il master del progetto.

 

 

Per creare una clip basta fare doppio click sullo spazio vuoto nella sezione superiore del canale. Così apparirà una clip MIDI di una battuta, completamente vuota. Selezionando la clip appena creata, verrà aperto il Piano Roll, dal quale possiamo creare la nostra partitura MIDI e personalizzarne ogni aspetto. Per l’uso del piano roll rimandiamo all’articolo Piano Roll di Ableton Live.

Una volta creata la nostra clip, possiamo procedere all’arrangiamento del nostro canale.

Per eseguire una clip, basta cliccare sul pulsante play presente sulla clip stessa. Per fermarne l’esecuzione, invece, basterà cliccare il quadrato grigio posto in fondo alla sezione clip del canale.

 

La Scena.

Ableton live, nella sua sezione master (che ingloba i controlli sul tempo e sulla riproduzione) è dotato di una opzione di registrazione della scena. Questo in parole povere cosa vuol dire?

Semplicemente che Ableton, nel momento in cui si attiva il pulsante REC posto nei controlli master, inizia a registrare, nella vista arrangiamento, tutte le alterazioni apportate dall’utente agli strumenti e gli effetti presenti nella scena, nonchè ai volumi e i livelli di send/return. Gli unici controlli a non essere registrati sono quelli relativi al preascolto ed al muting dei canali.

 

A cosa ci serve la registrazione della scena in fase compositiva allora?

Siccome le clips sono registrazioni/esecuzioni MIDI a se stanti, l’unico modo di registrare una composizione completamente basata sull’uso delle clips necessita della registrazione della scena, in quanto altrimenti non rimane traccia del nostro operato in Live. In più la registrazione della scena permette di memorizzare i cambiamenti di stato dei singoli knobs, facilitando così la creazione ed il miglioramento delle automazioni.

 

Ableton permette, in fase di registrazione della scena, di scegliere se memorizzare i movimenti su ogni canale del mixer, oppure di scegliere i canali soggetti alla registrazione della scena. Questo è possibile grazie al pulsante arma traccia presente in fondo ad ogni canale, nella sezione dedicata al controllo volume ed al panning. Una volta armata la traccia, se già presenti alterazioni(automazioni) precedenti, verranno completamente sovrascritte dalle nuove.

 

Sul canale master, nella sezione clip, sono presenti dei piccoli pulsanti play. Essi hanno il compito di mettere in play tutte le clip sullo stesso piano orizzontale, in più canali. Ad Esempio, se ho due canali audio, con una clip per canale, posta sul primo spazio in alto dedicato alle clip in entrambi i canali, cliccando sul pulsante play della traccia master, le due clip verranno eseguite in contemporanea.

Sulla piattaforma è  inoltre presente un progetto ableton contenente clip di tutti gli accordi e le scale, per ogni semitono, di durata una battuta. Ringraziamo vivamente TonyChords per aver diffuso in rete questo potentissimo progetto, la cui diffusione siamo sicuri sarà di grande aiuto agli esperti, per risparmiare tempo, ed agli inesperti per imparare rapidamente le posizioni di tutti gli accordi ed evitare errori armonici dovuti, magari, all’incorretto posizionamento delle note sul (non immediato) piano roll di Ableton.

 

Ora che abbiamo capito il funzionamento dell’arranger di Live, iniziamo subito a comporre un brano prova. Come prima cosa apriamo, tramite il browser integrato di live, il progetto TonyChords contenente le clips preeditate. Una volta trovato, clicchiamo sulla piccola freccia sulla sinistra del progetto per aprirlo nel progetto corrente. Quelli che vedete in fila sotto alla cartella TonysChords sono i canali ableton del suddetto progetto, che possiamo trascinare all’interno del nostro ambiente per fonderli con il progetto corrente. Noi usufruiremo di questa caratteristica di Live per importare le clip MIDI che andranno a formare il nostro giro di accordi, che useremo per registrare la scena.

Io ho usato i primi quattro accordi del giro di DO maggiore, per permettere a live di registrare i movimenti di scena che intraprenderò durante l’esecuzione.

Selezioniamo il pulsante di registrazione della scena ed iniziamo ad eseguire le clips, una per volta, finchè non finiremo il giro. Una volta concluso il giro di accordi, per il numero di volte desiderato, andiamo a vedere cosa è accaduto nella vista arrangiamento.

 

come potete notare, l’esecuzione delle clip è stata registrata e allineata in ordine di tempo, per permetterci in post produzione, di poter modificare ognuno dei parametri di generazione/modulazione/effettistica e dinamica delle nostre  esecuzioni.

Per oggi il nostro tutorial finisce qui, buona musica a tutti,

Nablamusic.it  © 2017

 

 


0 commenti su “Composizione in Ableton Live”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ableton Live

Piano Roll di Ableton Live

L’articolo è in fase di correzione finale, sarà disponibile sulla piattaforma a giorni. ci scusiamo per il disagio, il team di Nablamusic.it

Ableton Live

Il mixer di Ableton Live, MIDI/Audio Routing.

Ableton Live Mixer. Il mixer di Ableton Live è presente nella sezione clip. Esso è sviluppato orizzontalmente, mentre le impostazioni del canale procedono verticalmente in ognuno dei canali. Ableton gestisce sia canali MIDI, che canali Leggi tutto&ellip;

Ableton Live

Produzione Musicale: Ableton Live Drum Rack

Ableton Live Drum Rack: entriamo nel dettaglio La drum rack si comporta da campionatore, nel momento in cui inseriamo all’interno dei toggle files audio, diviene un ambiente di sintesi sonora nel caso in cui trasciniamo Leggi tutto&ellip;