Ableton Live mette a nostra disposizione un enviroment che permette di caricare strumenti sia Audio che MIDI. Oggi ci occuperemo di mettere le mani sul sequencer presente all’interno di un plug in audio, che in passato abbiamo già intravisto: Arturia Modular V.

Questo perchè il sequencer MIDI integrato nel VST modulare è molto simile alla sua versione hardware, il che ci permetterà di inquadrare materialmente la posizione del sequencer in un sintetizzatore modulare, e di conseguenza, il fondamentale aiuto che esso apporta alla nostra composizione.

Iniziamo subito col definire un suono, in quanto il sequencer andrà a modificare il Pitch dell’oscillatore che andremo a costruire.

 

Dopo aver settato un suono tramite gli oscillatori del Modular, è il momento di collegare il sequencer al nostro apparato sonoro. Questo passaggio viene effettuato senza l’uso di finti cavi, infatti al di sotto del driver degli oscillatori, è presente un riquadro nero. In esso vi sono dei valori, rispettivamente:
S1 : riproduce la sequenza sulla prima fila di 8 step;

S2 : riproduce la sequenza sulla seconda fila di 8 step;

S3 . Riproduce la sequenza alla terza fila di 8 step;

S4 : Può essere impostato per creare una catena nel sequencer ed evadere la limitazione ad 8 step dei primi tre settaggi. Tramite un comando omologo sul sequencer è possibile inoltre scegliere se eseguire, in S4, le sequenze S1, S2 ed S3 in combinazioni diverse.

 

Per connettere il sequencer all’oscillatore basterà selezionare S1.

Ora dobbiamo collegare gli altri due organismi:

Il VCA, al quale dovremo collegare il sequencer, il quale invierà i segnali di apertura e chiusura del VCA;

 

 

Il pulsante sequencer ON, che servirà a dare il ‘via’ ad ogni inizio di sequenza al nostro sequencer. Connettendo quella porta alla tastiera, ad esempio, il sequencer si attiverà soltanto nel momento in cui noi attiveremo un tasto della tastiera.

E’ presente anche il pulsante sequencer OFF, che permette di settare lo stop del sequencer in modo da personalizzare la dinamica dell’esecuzione della sequenza.

 

una volta fatto ciò, il nostro sequencer è pronto per suonare. Premendo infatti il pulsante Sequencer ON, esso inizierà a riprodurre una sequenza di note midi, che potremo settare grazie alle manopole pitch presenti sul sequencer. Le tre file di knobs servono infatti a modificare la frequenza della nota midi. Il tempo necessario al passaggio da una nota ad un’altra è gestibile tramite il knob RATE ed è sincronizzabile con il progetto Ableton.

Per creare una sequenza a più di 8 step, basterà semplicemente cambiare il settaggio del driver degli oscillatori da S1 ad S4. Così la scelta viene deviata sul pulsante CHAIN presente nel sequencer, da doce avremo accesso ad un menù con le varie modalità di esecuzione delle sequenze.

L123 riproduce le sequenze da noi impostate in S1, S2, S3, in linea una dopo l’altra, e ripete in loop le tre sequenze partendo di nuovo da S1

 

L321 riproduce le sequenze S3, S2 ed S1 in reverse;

 

  L12  riproduce le sequenze S1 ed S2 in linea;

 

L13 riproduce le sequenze S1 ed S3 in linea

 

 

 

C123 riproduce le sequenze e avanti ed indietro, quindi la sequenza finale sarà:

|S1 8 step -> + S1 8 step <-| + |S2 8 step -> + S2 8 step <-|+|S3 8 step -> + S3 8 step <-|

 

 

Le altre sequenze sono la risultante delle varianti omesse in questo tutorial. Utilizzando i principi melodici è possibile ora creare una sequenza midi da attribuire agli oscillatori di modular, o, nel caso, anche ai virtual istruments di Live, data la porta MIDI OUT del Modular V, ed utilizzare quindi il suddetto sequencer per pilotare strumenti interni ad Arturia ed esterni, all’unisono ed in sincrono.

 

Buona musica a tutti,

Nablamusic.it © 2017

 

 

 


0 commenti su “MIDI Sequencing. Creiamo una sequenza midi a 8 step”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ableton Live

Composizione in Ableton Live

Ableton Live permette un approccio duale in fase di composizione. Infatti la sua peculiarità è la doppia vista: Vista Clip; Vista Arrangiamento.     Nella Vista arrangiamento, selezionabile dal riquadro in alto a destra, la Leggi tutto&ellip;

Ableton Live

Piano Roll di Ableton Live

L’articolo è in fase di correzione finale, sarà disponibile sulla piattaforma a giorni. ci scusiamo per il disagio, il team di Nablamusic.it

Visione Musicale

Note di produzione musicale

Ai fini della produzione di un brano musicale, secondo il mio punto di vista, nulla è più importante della scelta dei suoni. La scelta dei suoni è una fase del processo di produzione musicale che Leggi tutto&ellip;